La mia cucina è fatta di profumi, sapori, viaggi e ricordi. 

Ricordi che mi riportano alla cucina delle nonne e della mamma, dove mi piaceva osservare, sporcarmi le mani, ma soprattutto “rubare” per assaggiare.

A 14 anni scelsi l’ istituto alberghiero di Santa Cesarea e dopo aver concluso gli studi, partì per un lungo viaggio che mi avrebbe portato in giro per l’ Italia, l’ Europa e anche la Russia. 

Questo ha influito sulla mia cucina, modificandola e rendendola sempre più personale. Una cucina incentrata sul gusto, sui profumi, sulle materie prime, che stagione dopo stagione cambiano. 

Insieme alla mia brigata cercherò di farvi rivivere quei profumi, quei sapori, quei viaggi.